Pubblicato il

50 sfumature di Corallo: Il Corallo Cerasuolo

Nuovo appuntamento con la rubrica “50 sfumature di…Corallo.”
Il nostro spazio per raccontare i tipi diversi di Oro Rosso e il loro grande valore e prestigio.
Argomento di oggi: il Corallo Cerasuolo.

IL CORALLO CERASUOLO
Nelle acque del Pacifico cresce una tipologia di Corallium elatius.
E’ il Corallo Satsuma, meglio conosciuto in Europa (ed in particolare in Italia) come il Corallo Cerasuolo.
Alcuni esempi sono custoditi nelle collezioni private di maestri corallari di Torre del Greco.
Questo particolare tipo di Corallo viene pescato nelle coste vicine al Giappone ed alle Filippine, ad una profondità di circa 250-300 metri.
E’ composto da cespi molto grandi, aperti a forma di ventaglio, di un’altezza e larghezza media pari a circa 40 centimetri (ma può raggiungere livello massimo anche di 70-80 centimetri).
Il peso di ogni cespo si aggira intorno ai 3 kilogrammi.

SEGNI PARTICOLARI
La particolarità del Corallo Cerasuolo sta nel suo colore.
Questo tipo di Corallo non ha un colorito compatto, ma presenta diverse sfumature.
Un ramo può avere tonalità che vanno dal rosa al rosso vivo, e presentare anche delle venature di colore bianco che i maestri artigiani definiscono “l’anima del Corallo Cerasuolo”.
Questo dettaglio fa del Corallo Cerasuolo non solo una tipologia di “Oro Rosso” riconoscibile ad occhio nudo, ma anche un tipo di Corallo perfetto per poter essere inciso a mano seguendo le linee dettate dalle venature della natura. Da qui la creazione di splendidi orecchini, anelli intarsiati a mano o statue.

Lascia un commento